mercoledì 14 giugno 2017

LA NUOVA AGENZIA DELLA RISCOSSIONE

Da luglio 2017, Equitalia sarà accorpata con l’Agenzia delle Entrate e potrà quindi utilizzare, per l’attività di riscossione, i dati contenuti nell'anagrafe tributaria, quelli dell’Inps, dell'Inail e delle direzioni provinciali del lavoro. L’attività di riscossione dovrebbe perciò risultare più incisiva. Infatti, attualmente l’ente di riscossione può solo conoscere quali istituti di credito hanno rapporti aperti con il suo debitore, ma non è in grado di sapere se su questi conti ci siano disponibilità liquide.
Prima però di arrivare al pignoramento dei conti correnti o del quinto dello stipendio o della pensione, il debitore moroso riceverà la cartella di pagamento, oltre che solleciti e intimazioni, al fine di contestare il debito oppure richiedere una rateazione o sospensione. 

giovedì 1 giugno 2017

ISTITUITO IL CATASTO REGIONALE IMPIANTI TERMICI

La Regione Emilia-Romagna, seguendo la Direttiva europea relativa alla prestazione energetica nell’edilizia e apportando modifiche e integrazioni all’art. 25-quater della Legge regionale n. 26 del 23 dicembre 2004, ha provveduto a ridefinire il quadro normativo in materia di esercizio e manutenzione degli impianti termici, pubblicando il nuovo Regolamento regionale 3 aprile 2017. Tale regolamento disciplina:
  • le condizioni e i limiti da rispettare nell’esercizio degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e le relative responsabilità;
  • le modalità e la frequenza di esecuzione degli interventi di manutenzione e controllo funzionale e di efficienza energetica degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e le relative responsabilità;
  • il sistema di verifica del rispetto di tali prescrizioni, realizzato dalla Regione e basato su attività di accertamento ed ispezione degli impianti stessi;
  • il sistema di accreditamento dei soggetti a cui affidare le attività di accertamento e ispezione, che tiene conto dei requisiti professionali e dei criteri necessari per assicurarne la qualificazione e l’indipendenza;
  • i criteri per la costituzione e la gestione del sistema informativo regionale relativo agli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, denominato catasto regionale degli impianti termici (Criter) che entrerà in vigore dal 1° giugno 2017. Il sistema che sarà operativo per l'intera provincia di Parma, con esclusione per ora del solo capoluogo, dove prosegue la campagna gestita da ATES per conto del Comune di Parma, prevede anche la targatura degli impianti, mediante rilascio di un codice univoco di riconoscimento da allegare al libretto di impianto.
Per consentire la gestione del sistema Criter, la Regione ha istituito un apposito Organismo regionale di accreditamento e di ispezione, le cui funzioni sono affidate alla Società in house Ervet Spa.